DUCATO 1

MASSA MARTANA 2

 

DUCATO: Carsetti; Piantoni, Barbetta, De Palma (1’st Copponi), Pergolesi; Quaglietti, Ammenti (1’st Sbardellati); Cascianelli (28’st Moretti), Tomassoni, Cavitolo; Kola. 

A disposizione: Cimarelli, Ferretti, Pazzogna, Emili, Maggiolini, Toppo. 

Allenatore: Francesco Raggi

 

MASSA MARTANA: Tamburini; Pugnali (28’st De Santis), Alabastri, Bertoldi, Marco Angeli (35’st Marigliano); Prudenzi (20st Bietolini), Vichi, Bagnato, Giuntini (25’st Alessandro Angeli); Monaco (45’st Ferrante), Gesuele. 

A disposizione: Luciani, Ambrosetti, Manni. Santini. 

Allenatore: Vincenzo Corradetti

 

ARBITRO: Daniele Agrò di Terni. 

ASSISTENTI: Giovanni Fiordi di Gubbio, Andrea Cannoni di Città di Castello

 

MARCATORI: 18’pt rig Bagnato, 40’pt Giuntini, 41’st Kola

 

Da una parte il rammarico per non aver sfruttato la grande possibilità di chiudere i conti oggi, dall’altra la speranza di aver solo rimandato l’appuntamento con la salvezza matematica, davvero vicina nonostante questa sconfitta.

Il Massa Martana arriva al “Capitini” con una situazione di classifica quasi disperata, mette i campo maggiori motivazioni e strappa tre punti fondamentali per il proprio campionato, lasciando l’amaro in bocca ai tanti tifosi gialloverdeblu già pronti a fare festa.

Resta la convinzione di un gruppo che nonostante il doppio svantaggio ha saputo reagire, ma ha trovato il gol forse troppo tardi per sistemare le cose.

Obbligatorio adesso riprendere a lavorare e concentrare tutte le forze sulla prossima, difficilissima sfida, Giovedì 25 Aprile a Sansepolcro.